Love is

Ho appena scoperto che è stato girato un cortometraggio tratto dal mio racconto preferito: “Tempo fermo” di Ray Bradbury. Il racconto è contenuto nella raccolta Molto dopo mezzanotte - uscita in America nel 1975 (e pubblicata qui in Italia dalla Mondadori nella collana Urania nel 1977) – e successivamente nel 1983, quando è stato inserito nella volume Mondadori che riuniva, Cronache Marziane, Fahrenheit 451 e venti suoi racconti. Il cortometraggio che mantiene il titolo italiano del racconto, è stato ideato e relizzato da tale Maurizio Scala e ha vinto il primo premio per “Il migliore corto dell’anno”, il premio “migliore attore” (Marco Nicita), il premio “migliore attrice” (Corinna Lo Castro) nella sezione video al XIV Fano International Film Festival 2002 oltre ad aver ottenuto la menzione Speciale della Giuria al II Festival “In Corto” di Palmanova. Ecco, io lo vorrei tanto vedere. Chi ha orecchi, o occhi, per intendere intenda.

 

 

Nella versione originale il titolo del racconto, scritto nel 1948, è “A Story of Love” (cliccando qui e continuando a scorrere la pagina potrete leggere la versione italiana del racconto inserita da Davide per i ragazzi di FaM). E come altro avrebbe potuto intitolarsi una storia d’amore poetica e struggente come quella raccontata da Bradbury? Se ne riparla, va.

 

 

Un voto per la CDL: 8

Questa voce è stata pubblicata in Fatti miei, Libri. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Love is

  1. Pingback: Paese d’ottobre » Blog Archive » L’amore al paese d’ottobre

  2. seia scrive:

    maurizio: ti ringrazio per la disponibilità.

    eìo: mi hai mai sentito dire il contrario? :-)

  3. Mr. Eio scrive:

    Sono contento che Maurizio Scala ti abbia trovata: vedi come è bello che le informazioni siano trovabili (a differenza di quel che succede su splinder)?

  4. Maurizio Scala scrive:

    L’autore del cortometraggio in questione sono io.
    Ho “trovato” per caso il tuo post solo oggi, ad un anno di distanza dalla pubblicazione.
    Se vuoi contattarmi in email, ti risponderò volentieri.
    Ciao.
    Maurizio

  5. utente anonimo scrive:

    eiochemipensavo che la più amata dagli italiani fosse stata moana pozzi…! i tempi cambiano. otemporaomores

  6. seia scrive:

    Meno male che ci pensi te ogni tanto :-)

  7. eiochemipensavo scrive:

    amore è…

    …è scavolini la bella cucina

    più amata che c’èeeeee!

    (un’iniezione di cultura, ci voleva, ho pensato)

  8. utente anonimo scrive:

    Ti sei mai innamorata di qualcuno per il suo modo di scrivere, per le idee che ha e per come le esprime? Love is… also that. Io adesso so che si può. Jody

I commenti sono chiusi.